Migliori gomme invernali: guida all’acquisto

La scelta di un pneumatico invernale conosciuto anche con il nome di gomma invernale o gomma termica si rivela decisamente importante con lo scopo di garantire la massima sicurezza alla propria auto e ai relativi conducenti con annessi viaggiatori. A tal proposito la gomma invernale è uno di quegli elementi di sicurezza indispensabili per il veicolo poiché è l’unico che mette in contatto l’automobile e la strada. Per questo motivo prevede tante regole che ne controllano l’utilizzo. In siffatto contesto per aiutarvi nella scelta abbiamo preparato per voi una dettagliata guida all’acquisto con i migliori modelli disponibili attualmente su Amazon.

Migliori gomme invernali

Tenendo bene a mente che ogni gomma invernale che si rispetti ha caratteristiche particolari ben precise che le rendono perfette da utilizzare quando la temperatura ambientale è uguale o inferiore a 7 °C oppure in caso di superfici bagnate, innevate o ghiacciate in modo da garantire una maggiore e più sicura aderenza a terra rispetto agli altri pneumatici tradizionali. Con l’estate ormai al foto finish occorre premunirsi anticipando la stagione invernale che ogni anno porta con se l’obbligo di adeguare le propria macchina alle mutate condizioni climatiche.

Quali sono le migliori gomme invernali?

Foto
Dunlop Winter Sport 5 M+S - 205/55R16 91H - Pneumatico Invernale
Prezzo
86,80 EUR
Spedito con Prime?
-
Foto
Goodride SW608 - 205/55R16 91H - Pneumatico Invernale
Prezzo
41,91 EUR
Spedito con Prime?
-
Foto
Firestone Winterhawk 3 M+S - 205/55R16 91H - Pneumatico Invernale
Prezzo
68,75 EUR
Spedito con Prime?
-
Foto
Ovation VI-782 AS XL M+S - 225/55R17 92H - Pneumatico 4 stagioni
Prezzo
71,30 EUR
Spedito con Prime?
-
Foto
Michelin Alpin 5 XL XL 225/45R17 91H Pneumatico invernales
Prezzo
131,01 EUR
Spedito con Prime?
-

Cerca per marca:

Dunlop Winter Sport 5 – 205/55/R16 91H – C/B/69 – Pneumatico invernales

Questo modello di gomma invernale risulta molto apprezzato per la sua qualità costruttiva al punto da essere considerato il migliore della sua categoria.  In tal senso spicca per l’elevata qualità delle sue componenti strutturali capaci di assicurare delle ottime performance su strada su qualsiasi manto indipendentemente dalle condizioni climatiche. In siffatto contesto le Dunlop Winter Sport 5 sono delle rinomate gomme invernali capaci di offrire prestazioni impareggiabili con lo scopo di affrontare serenamente e nella massima sicurezza gli imprevisti dell’inverno.

Tra i loro meriti spicca senza dubbio la possibilità di garantire un’ampia superficie di contatto con il fondo stradale. Fin dal loro primo utilizzo esse assicurano trazione e prestazioni superiori sulla neve. Completano la lista dei suoi vantaggi valori come quelli della classe di efficienza energetica UE pari a C,  come quelli di aderenza su bagnato UE pari a B, come quelli di classe di rumorosità esterna pari a 1, oltre la misurazione di emissione di rumorosità esterna pari a 69 dB.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Dunlop Winter Sport 5 M+S - 205/55R16 91H - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 69 db
  • Caratteristiche specifiche: M+S, 3PMSF

Goodride SW608 Snowmaster – 205/55/R16 91H – C/C/72dB – Pneumatico Invernale

E’ difficile ignorare il potenziale tecnico di questo pneumatico invernale capace di assicurare un buon funzionamento per tutta la durata del viaggio. La sua qualità tecnica è garantita da un gruppo di materiali capaci di assicurare in qualsiasi circostanza ottime prestazioni. Se poi a ciò aggiungiamo un prezzo conveniente è facile dedurre per quale ragione questo modello continua a conquistare gli utenti on line trainati anche dai tempi piuttosto rapidi della spedizione estremamente veloce.

Nella confezione troveremo un solo pneumatico senza cerchio. La sua efficienza funzionale poi è sotto gli occhi di tutti, capace di assicurare la massima resistenza e tenuta su strade ghiacciate e innevate con lo scopo di garantire nello stesso tempo una certa durabilità nel tempo. In questo modo non sarete costretti a comprare ogni inverno un modello diverso con la possibilità di utilizzare le prime gomme invernali acquistate con un risparmio netto sul bilancio familiare. Completano la lista dei suoi vantaggi alcuni valori importanti in merito ai suoi parametri funzionali: quelli della classe di efficienza energetica UE pari a C,  come quelli di aderenza su bagnato UE pari a C come quelli di classe di rumorosità esterna pari a 2, oltre la misurazione di emissione di rumorosità esterna pari a 72 dB.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Goodride SW608 - 205/55R16 91H - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: C
  • Livello di rumore: 72 db

Firestone Winterhawk 3 – 205/55/R16 91H – E/C/72 – Pneumatico invernales

Quest’altro modello di gomma da neve che poniamo alla vostra attenzione risulta uno tra i più venduti per via dell’efficienza funzionale della sua struttura realizzata con materiali capaci di assicurare la massima resistenza su qualsiasi manto stradale. Scegliere le Winterhawk 3 significa affidarsi ad un gruppo di gomme invernali dal grande rilievo funzionale perchè appartenenti al marchio Firestone. In tal senso essa può garantire per tutta la durata del viaggio una eccellente trazione in inverno, oltre che una corretta evacuazione dell’acqua e del fango grazie alle alette laterali che si rivelano vantaggiose per il suo effettivo funzionamento.

In pratica questo modello si fa notare in particolar modo perché garantisce un’impronta a terra maggiore riducendo drasticamente il rischio di acquaplaning. Completano la lista dei suoi vantaggi alcuni valori importanti in merito ai suoi parametri funzionali: quelli della classe di efficienza energetica UE pari a E,  come quelli di aderenza su bagnato UE pari a C come quelli di classe di rumorosità esterna pari a 2, oltre la misurazione di emissione di rumorosità esterna pari a 72 dB.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Firestone Winterhawk 3 M+S - 205/55R16 91H - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: E
  • Aderenza sul bagnato: C
  • Livello di rumore: 72 db
  • Caratteristiche specifiche: M+S, 3PMSF

Ovation VI-782AS XL TL(4STAG – 225/55/R17 92H – E/C/71dB – Anno-Round Pneumatici

Gomma invernale di alta qualità per via dell’alto livello dei materiali scelti per la sua realizzazione. In tal senso siamo di fronte ad un modello qualitativamente superiore oltre che versatile e multi-funzionale dato che si rivela adatto per qualsiasi stagione dell’anno.

Completano la lista dei suoi vantaggi alcuni valori importanti in merito ai suoi parametri funzionali: quelli della classe di efficienza energetica UE pari a E,  come quelli di aderenza su bagnato UE pari a C come quelli di classe di rumorosità esterna pari a 2, oltre la misurazione di emissione di rumorosità esterna pari a 71 dB.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Ovation VI-782 AS XL M+S - 225/55R17 92H - Pneumatico 4 stagioni
  • Efficienza del carburante: E
  • Aderenza sul bagnato: C
  • Livello di rumore: 72 db
  • Caratteristiche specifiche: M+S, 3PMSF

Hankook I Cept Evo2 (W320) – 225/55/R17 101V – E/C/72 – Pneumatico invernales

Molti utenti hanno utilizzato con grande soddisfazione questo modello di pneumatico invernale in oggetto in grado di assicurare non solo la massima resistenza ma anche una maggiore durabilità nel tempo grazie soprattutto alla qualità dei materiali scelti per la sua realizzazione. In siffatto contesto il W320 WINTER i CEPT EVO 2 si rivela un’innovativo pneumatico invernale caratterizzato dall’assenza completa di chiodi. Esso fin dal primo utilizzo è in grado di assicurare una guida affidabile sulle strade ghiacciate in modo da consentire un viaggio sereno e tranquillo privo di preoccupazioni derivanti dalle cattive e rischiose condizioni climatiche. Insomma se state cercando una gomma invernale che possa assicurarvi su strade innevate un’ottima trazione allora dovete prendere in considerazione la possibilità di acquistare questo modello specificamente progettato per condizioni stradali irregolari e scivolose.

In tal senso queste gomme permettono di viaggiare senza minimamente preoccuparsi delle conseguenze di un manto stradale ghiacciato. Se poi a ciò aggiungiamo un ottimo rapporto qualità-prezzo è facile dedurre per quale motivo sia molto amato dagli utenti on line. Completano la lista dei suoi vantaggi alcuni valori importanti in merito ai suoi parametri funzionali: quelli della classe di efficienza energetica UE pari a E,  come quelli di aderenza su bagnato UE pari a C come quelli di classe di rumorosità esterna pari a 2, oltre la misurazione di emissione di rumorosità esterna pari a 72 dB.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Hankook Winter i*cept evo2 W320 XL FR M+S - 225/55R17 101V - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: E
  • Aderenza sul bagnato: C
  • Livello di rumore: 72 db
  • Caratteristiche specifiche: M+S, 3PMSF

MICHELIN ALPIN 5 – 225/45/17 91H – B/E/71dB – Pneumatici Invernali (Autovetture)

Completiamo la nostra lista con un top della gamma raccomandato dal 98% dei consumatori e ritenuto “esemplare” per autobild nel 2016. In tal senso esso è stato premiato per le sue prestazioni efficienti in condizioni climatiche avverse e quindi per la sua garanzia in materia di sicurezza sia sull’asciutto che  per la frenata sul bagnato. Completano la lista dei suoi vantaggi alcuni valori importanti in merito ai suoi parametri funzionali: quelli della classe di efficienza energetica UE pari a E,  come quelli di aderenza su bagnato UE pari a B, come quelli di classe di rumorosità esterna pari a 2, oltre la misurazione di emissione di rumorosità esterna pari a 71 dB.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Michelin Alpin 5 XL XL 225/45R17 91H Pneumatico invernales
  • Efficienza del carburante: E
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 71 db
  • Caratteristiche specifiche: M+S, 3PMSF

Gomme Invernali: guida all’acquisto

Quali sono le caratteristiche tecniche delle gomme invernali?

Ogni gomma invernale si differenzia dalle altre per alcune specifiche caratteristiche tecniche. In generale però esse si distinguono dai comuni tradizionali pneumatici per carattere comuni. Di conseguenza la gomma morbida o gomma termica si presenta caratterizzata dalla presenza di silice, che consente una buona aderenza su qualsiasi manto stradale anche a basse temperature. Il loro punto di forza sta nella loro adattabilità e dunque nel fatto che possono adeguarsi più facilmente a basse temperature mantenendo sempre una elevata elasticità dei tasselli. In questo modo favoriscono un attrito sufficiente alla guida su fondi a bassa temperatura.

Cosa prevede la normativa vigente sull’obbligo di gomme invernali?

La normativa vigente incentrata sull’obbligo di montare gomme invernali sulle auto e sui mezzi pesanti è legittimata dall’articolo 6 del Codice della Strada introdotto dalla legge n.120 del 29 luglio 2010. Ciò nonostante spetta agli enti interessati a gestire le tratte far rispettare o meno le regole, la cui applicazione viene segnalata al conducente attraverso l’installazione del Segnale di Catene da Neve Obbligatorie che impone l’obbligo di circolare con catene da neve o con gomme invernali.

Per essere precisi dal 15 novembre 2017 fino al 15 aprile 2018 vige per ora l’obbligo di essere almeno “muniti” e cioè di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio. In tal senso si legge in una nota del Ministero dei Trasporti che si permette di fatto l’installazione da un mese prima dall’entrata in vigore dell’obbligo (quindi dal 15 ottobre) e la disinstallazione entro un mese dopo la conclusione (quindi il 15 maggio).

Di conseguenza comunque occorre dotarsi di gomme invernali per poi decidere di applicarle a seconda delle norme previste per ogni singolo ente per una specifica porzione di strada nella gestione delle tratte. In questo modo eviteremo senza dubbio una multa salatissima. Tenendo bene a mente che l’obbligo di pneumatici invernali scatti per tutti i veicoli a quattro ruote, incluse le auto, i tir e i mezzi pesanti.

Cosa comporta lasciare le gomme invernali termiche d’estate?

Secondo un recente sondaggio gli italiani al volante scelgono di montare in inverno le gomme invernali spinti dalla possibilità di garantire un’ottima aderenza sul manto stradale durante la sua relativa percorrenza. D’estate però accade che i pneumatici M+S a lungo andare procurano un rumore insopportabile di rotolamento. A ciò si aggiunge una tenuta di strada del mezzo non ottimale con spazi di frenata che iniziano ad allungarsi. Sul piano tecnico va detto che le pescole che sono state appositamente progettate per lavorare a temperature basse e cioè sotto i 7°C non possono dare il massimo in estate specie quando l’asfalto può superare temperature medie di 50°C. Per questa ragione è assolutamente sconsigliato lasciare le gomme invernali anche in estate.

Cosa accade nel caso in cui ignorate le norme vigenti ?

Molto spesso ci si domanda che cosa può accadere nel caso in cui non si rispetta la norma vigente in merito all’obbligo di gomme invernali. Ebbene tale risposta varia a seconda del luogo in cui avviene la contravvenzione. Di conseguenza nei centri abitati la sanzione minima è di 41 euro, fino ad arrivare a 168 euro (come previsto dall’art. 7 commi 1 lett. a) e 14 del Codice della strada). Per ciò che concerni i luoghi fuori dai centri abitati come per esempio un’autostrada o una strada extraurbana, la multa minima è maggiore dato che si attesta sui 84 euro per arrivare fino a 335 euro (art. 6 commi 4 lett. e) e 14).

Successivamente al controllo della polizia stradale se si accerta delle suddette violazioni, il conducente, viene obbligato a fermarsi oppure a proseguire la marcia solo dopo aver dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli. Tenendo bene a mente che se l’ordine non viene rispettato è prevista una sanzione pecuniaria di 84 euro con la decurtazione di ben 3 punti dalla patente di guida.

A ciò dobbiamo aggiungere necessariamente una considerazione di fondo: l’adeguamento alle norme vigenti non è suggerito solo per evitare sanzioni monetarie ma anche e soprattutto per consentire una circolazione in sicurezza per sé e per gli altri.  In tal senso i tasselli posti nella gomma con incavi più profondi e lamelle poste sul battistrada consentono sempre una migliore aderenza al manto stradale con spazi di frenata ridotti offrendo la possibilità di ridurre il rumore dovuto all’attrito sull’asfalto.

Come riconoscere gli pneumatici invernali e quale scegliere per essere in regola ?

Le caratteristiche che definiscono una gomma invernale sono piuttosto chiare per chi le legge e sono sempre collocate sul fianco. La prima dicitura che cattura la nostra attenzione è la relativa marcatura M+S (Mud+Snow, Fango + Neve) o anche “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S” presente sul fianco dello pneumatico. Di contro non risulta essere necessaria la presenza del pittogramma con le tre montagne con un fiocco di neve (simbolo Snowflake che è invece fondamentale nella normativa richiesta dal mercato USA).

Leggendo attentamente la Direttiva Europea 92/23/CEE riguardante l’utilizzo di gomme invernali, essa prevede l’utilizzo, a parità di misura, di un codice di velocità inferiore a quello omologato sul libretto di circolazione, ma nel pieno rispetto del codice minimo utilizzabile di Q (160 km/h). In questo scenario se consideriamo uno pneumatico con sigla 185/55 R15 82T, la lettera T andrà ad indicare automaticamente il codice di velocità secondo questa tabella: Q = 160 km/h, R = 170 km/h, S = 180 km/h, T = 190 km/h, H = 210 km/h, V = 240 km/h, W = 270 km/h, Y = 300 km/h.

Ciò tradotto in termini più semplici: nel periodo 15/11 – 15/04 possiamo circolare con uno pneumatico invernale con codice velocità S (velocità massima 180 Km/h) senza incorrere in sanzioni. Di contro nel periodo che va dal 16 maggio al 14 ottobre è invece obbligatorio circolare con pneumatici dalle caratteristiche prestazionali di serie. Nel caso in cui non si rispetta questa norma vi è una pena con una sanzione da 419 a 1682€ .

Che cosa sono le gomme invernali All Season si possono usare?

Quando parliamo di gomme invernali non possiamo ignorare la presenza sul mercato di pneumatici “all seasons” che in pratica vengono utilizzati nel periodo tra quelle estive e quelle invernali, complice la presenza di un battistrada di altezza intermedia tra quella degli invernali e degli estivi. Esse sono state appositamente progettate con lo scopo di offrire un’aderenza su asfalto asciutto o bagnato.

In siffatto contesto possono essere impiegati, nel periodo invernale, solo se è presente il marchio M+S sul fianco. A conti fatti è un acquisto tutt’altro che economico e anche meno sicuro dell’utilizzo delle gomme invernali / estive in funzione della stagione. Inoltre per fare meglio chiarezza tra le varie classificazioni vi ricordiamo che i pneumatici chiodati non hanno nulla a che fare con le gomme invernali, dato che essi sono utilizzabili solo sulla marcia su ghiaccio, e tra l’altro la loro installazione deve riguardare tutte le ruote.

In che modo tenere pulite le gomme invernali?

Le gomme invernali in virtù della loro resistenza strutturale devono essere pronte ad affrontare qualsiasi imprevisto: dall’asfalto rovinato alle buche, dal fango alle frenate continue, fino alle accelerazioni. Se a ciò aggiungiamo poi il carico costante della macchina, più il guidatore, i passeggeri e le valigie, è facile dedurre che a fine giornata saranno molto diverse da come le abbiamo  trovate nel momento in cui le abbiamo tirate fuori dalla scatola. Motivo per cui le gomme termiche vanno pulite nel miglior modo possibile. In siffatto contesto non basta semplicemente utilizzare la massima attenzione per non rovinarle ma serve soprattutto una precisa e accurata manutenzione da seguire passo dopo passo per assicurare una durabilità dell’accessorio nel tempo.

In merito alle norme da seguire per pulire correttamente le gomme invernali vi consigliamo come prima cosa di recarvi periodicamente da un gommista professionista tenendo bene alla larga soggetti non specializzati, improvvisati, che sono solo un pericolo per la sicurezza stradale ma anche per l’integrità delle vostre gomme invernali. Come secondo passaggio occorre far controllare la pressione, quindi fate gonfiare gli pneumatici da un gommista alla pressione nominale indicata nel libretto di uso e manutenzione del costruttore del veicolo. con una cadenza periodica mensile e comunque sempre prima di un viaggio molto lungo.

Successivamente vi consigliamo di far verificare sempre il limite di usura. Tenendo bene a mente che esso non dev’essere inferiore a 1,6 millimetri per le automobili. In tal senso è consigliabile almeno di 4 millimetri. Per meglio essere sicuri vi suggeriamo un controllo veloce con una moneta da 2 euro: la parte esterna di colore grigio è nascosta dal battistrada. Se la risposta è affermativa allora vuol dire che lo spessore di quest’ultimo è ok. Poi controllate se ci sono danneggiamenti piuttosto visibili come tagli e rigonfiamenti.

Se ne trovate anche uno solo, dovete recarvi velocemente dal gommista e procedere immediatamente alla sostituzione. Infine fate in modo che le valvole non siano mai crepate. Su questa lunghezza d’onda occorre accertarvi che i tappucci su siano serrati a dovere. Dunque per controllare se sia tutto apposto dovete procedere all’ispezione manuale con una torcia che deve illuminare ogni pneumatico, perché a volte le crepe non si vedono alla luce naturale.

Qual è la durata delle gomme invernali?

Esse possono svolgere il loro compito in modo adeguato anche per anni. Ciò dipende però dal numero di chilometri fatti, oltre che dal tipo di utilizzo, ma anche dallo stile di guida, dalla presenza di neve e fango mentre si viaggia e da altri mille fattori. In generale per prolungare la loro durabilità oltre ad una buona manutenzione consigliamo anche di conservarle in maniera corretta  e cioè sistemarli in un ambiente buio, asciutto e possibilmente fresco.

Cosa scegliere tra gomme invernali e catene da neve ?

A questo punto c’è da chiedersi cosa è giusto scegliere tra le gomme invernali e le catene da neve? Tenendo bene a mente che quest’ultime sono una soluzione alternativa e mai complementare agli pneumatici invernali. Nella scelta di uno dei due supporti bisogna prendere in considerazione una considerazione di fondo:  i dispositivi supplementari di aderenza devono essere necessariamente conformi alle normative di riferimento e sempre compatibili con gli pneumatici su cui devono essere installati

Ovviamente tale scelta dipende dalla natura delle condizioni climatiche. In tal senso possiamo optare per le catene in presenza di neve installandole sulle ruote degli assi motori (per capirci su tutte e quattro le ruote in caso di trazione integrale). Questi supporti sono molto sicuri e affidabili, la cui protezione è frutto di numerose prove di frenata e partenza. Insomma nel caso in cui dovete percorrere strade ghiacciate e/o salite le catene rappresentano la soluzione più sicura

Nel caso in cui la temperatura si abbassa verso i 7°C allora vi consigliamo di montare i pneumatici invernali, facendo bene attenzione a controllarne la pressione ogni mese. In siffatto contesto vanno gonfiati in un ambiente riscaldato, in modo da tenere la pressione dei pneumatici invernali leggermente più alta di 0.2 bar (3 psi) rispetto a quanto dichiarato dalla casa costruttrice, con lo scopo di compensare sempre l’effetto della temperatura rigida che si trova all’esterno.